mercoledì 22 dicembre 2010

Letture ad alta voce - vigilia di natale al museo


Venerdì 24 dicembre alle ore 17, per la vigilia di Natale, la biblioteca comunale di Chianciano - nell'ambito delle sue attività istituzionali - in collaborazione con la nostra associazione organizza la lettura in pubblico di un racconto di Roald Dahl. Vi invitiamo tutti a venire al museo archeologico, nella sala del tempio, per assistere all'iniziativa.

Ingresso libero

giovedì 16 dicembre 2010

Strade e trasporti nell'Antichità al Museo Etrusco di Chianciano

Salve a tutti, Soci ed Amici
sabato prossimo 18 dicembre alle ore 17 nuovo
appuntamento con l'archeologia presso il Museo Etrusco di Chianciano; Nunzia Liardo, dello staff scientifico della sezione didattica del Museo di Bologna, ci parlerà di: Vado bene per Roma? Strade e trasporti nell’antichità
Prima della conferenza potrete gustare il nostro tè accompagnato dalle creazioni dolciarie delle nostre Socie; sabato scorso abbiamo assaggiato il ciambellone di Anna Viti, la torta di mele di Giovanna Ludovichi e la torta di cioccolata di Lilia Mazzolai.
Vi aspettiamo.
Ingresso libero

mercoledì 8 dicembre 2010

La Musica preromana al Museo Etrusco di Chianciano

Salve a tutti
dopo il doppio incontro di sabato passato, sabato prossimo 11 dicembre alle ore 17 nuovo appuntamento con l'archeologia della musica presso il Museo Etrusco di Chianciano; Daniela Castaldo, studiosa di musica antica e docente presso l'università di Lecce, ci parlerà di " La musica presso i popoli dell'Italia preromana". Come quello sulla musica greca, anche q
uesto incontro è particolarmente significativo in quanto ci permetterà una più completa comprensione di quanto esposto nella mostra temporanea su "Arte archeologia e musica" tuttora in corso nel nostro Museo.

Prima della conferenza potrete gustare il nostro tè accompagnato dalle creazioni dolciarie delle nostre Socie; sabato scorso abbiamo si sono scatenate in vari esperimenti, abbiamo assaggiato i biscotti di Anna Viti e Paolo Marabissi, la torta al cioccolato di Lilia Mazzolai Ciacci, quella di carote di Vanda Galli, il castagnaccio si Lina Marini Stolzi, la crostata alla siciliana di Roberto Laurita. Non è mancato nemmeno il supporto di bolline: Roberta Grotti e Carlo Stolzi hanno infatti portato lo spumante. Significativo il fatto che Stella Severini, in gita in kenia, a pensato ai nostri sabati riportandoci il tè keniano.
Vi aspettiamo.

martedì 7 dicembre 2010

Sfida sulla domus tra genitori e figli



Grande successo ha ottenuto la sfida di sabato scorso, svoltasi nella suggestiva sala Thesan del Museo etrusco di Chianciano, tra alcuni bambini ed i loro genitori sul tema della "domus", la casa degli antichi romani. Daniela Ferrari, docente di Egittologia presso l'Università di Bologna e membro dello staff didattico del Museo Archeologico della stessa città,
è riuscita a coinvolgere i bambini, prima con una semplice esposizione con powerpoint, seguita da una visita della sala del banchetto etrusco del museo e quindi con il coinvolgimento diretto dei bambini e degli adulti per la verifica finale. L'iniziativa di queste "sfide", per quest'anno ancora in fase sperimentale, verrà ripetuta, con altri temi e protagonisti, nel mese di marzo.
Un ringraziamento particolare a Clori Bombagli, insegnante presso la scuola primaria Mencarelli di Chianciano Terme, per aver contribuito al coinvolgimento dei bambini e dei genitori e quindi al buon esito dell'iniziativa.

domenica 5 dicembre 2010

Leonardo Menchini studia la condizione dell'infanzia nel mondo

Motivo di grande soddisfazione per la nostra Associazione è la notizia che il nostro vicepresidente Leonardo Menchini ha presentato alla Camera dei Deputati, alla presenza dello stesso Presidente della Camera, il rapporto internazionale sulla condizione dell'infanzia e dell'adolescenza nei paesi industrializzati, presentazione effettuata in contemporanea con Londra e Elsinki .
Leonardo, funzionario ONU presso la sezione UNICEF di Firenze e coordinatore dello studio suddetto, non è il solito vicepresidente di facciata ma è, fin da ragazzino, uno di coloro che hanno lavorato e continuano a lavorare affinchè l'Associazione Geoarcheologica continui ad essere un punto di riferimento per l'accrescimento della cultura archeologica, e non solo, del nostro territorio.
Per ascoltare l'intervento di leonardo cliccare:http://tv.repubblica.it/cronaca/l-italia-spende-troppo-poco-per-l-infanzia/57630?video

A Leonardo e ai genitori Giovanni e Giovanna i nostri sinceri complimenti.

mercoledì 1 dicembre 2010

Sabato al Museo con "Un tè con gli Etruschi"


Salve a tutti, Soci ed Amici questo sabato, 4 dicembre, doppio appuntamento al Museo Etrusco di Chianciano; alle ore 15 Daniela Ferrari guiderà una sfida tra genitori e figli (su prenotazione) "Vivere a casa di un antico romano" dove i genitori si confronteranno con i figli in una sfida all'ultima....... risposta. Alle 17 consueto incontro dove Daniela Ferrari ci parlerà di "Cosa mi metto oggi? - L'abbigliamento nell'antichità. Per chi non conoscesse la Dr.ssa Ferrari ricordiamo che è docente di egittologia presso l'Università di Bologna nonchè abituale nostra "conferenziera storica" da molti anni. Dopo la tenzone con i genitori i bimbi potranno rifocillarsi con una fetta di pane e "nutella" mentre per i genitori e tutti i partecipanti all'incontro, il nostro abituale tè con i vari assaggetti dolci delle produzioni delle nostre socie. La scorsa settimana il famoso ciambellone di Anna Viti-Ercolani, la nuova torta alla banana di Lilia Mazzuoli Ciacci, la crostata squisita di Giovanna Lodovichi Menchini, mentre Fausta Ottolini ci ha portato degli apprezzati cioccolatini. Vi Aspettiamo numerosi Ingresso Gratuito fino ad esaurimento posti.

lunedì 29 novembre 2010

Rinnovo quota sociale 2011

E' già possibile rinnovare il proprio sostegno alla nostra Associazione versando la quota sociale di 20 € (anche quest'anno, come già da molti anni, abbiamo mantenuto la stessa cifra dell'anno passato) presso il Museo Archeologico di Chianciano o versando al c/c postale 11389533. Con il versamento della quota non si da il solo contributo economico (peraltro molto importante e significativo) che ci permette comunque di realizzare gratuitamente le attività sociali (solo questo inverno oltre 20 incontri al Museo), ma è anche e soprattutto un'attestazione di gradimento dell'attività che in questi 25 anni la nostra Associazione a svolto e speriamo continui a svolgere. In questo senso ci piace portare a conoscenza dei Soci che nel 2010 ben 192 persone hanno aderito alla nostra Associazione, sia di Chianciano che delle località vicine e alcuni anche da altre regioni.
Anche quest'anno, grazie alla disponibilità della Direzione del Museo, ai soci in regola con il pagamento della quota 2011, verrà fatto omaggio di un libro: questa volta è la guida del Centro Storico di Chianciano "Un gomitolo di strade" di Silvia Reali. Questa guida ragionata, con un occhio particolare agli aspetti artistici, permetterà a molti di apprendere per la prima volta alcuni aspetti della storia di Chianciano e dei suoi monumenti sentendosi quindi più partecipi del proprio territorio.

domenica 28 novembre 2010

Per chi non ha visto il servizio su Bell'Italia

Sabato 21 novembre RAI3 ha mandato in onda, nel corso della rubrica settimanale "Bell'Italia" il servizio sullo scavo della tomba n° 1.000 effettuato dai Soci volontari della nostra Associazione, presso la necropoli di Tolle - La Foce di Chianciano. Se siete interessati a vedere o rivedere il servizio potere cliccare il seguente indirizzo: http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-4aa58ba7-1f62-4707-b669-01a941cc2fd5.html
Se non vi si apre la pagina dovete togliere il blocco popup
Ancora una volta siamo riusciti a far apparire nella televisione nazionale Chianciano non come un territorio depresso e deprimente ma come un centro vitale e meritevole di una visita.
Il collegamento al sito del servizio RAi è anche sul lato sinistro di questo blog dove sono i link ai vari video.

sabato 27 novembre 2010

La scomparsa di Valmy Bartoloni

Abbiamo ricevuto la notizia della scomparsa della nostra socia Valmy Bartoloni. La signora Valmy, molto interessata agli aspetti culturali, ha sempre partecipato, insieme al suo affezionato gruppo di amiche, con entusiasmo agli incontri del sabato pomeriggio di Un tè con gli Etruschi. Ai figli le nostre sincere condoglianze.

venerdì 26 novembre 2010

Sabato al Museo con "Un tè con gli Etruschi"

Sabato scorso, con l'incontro sulla musica nel mondo greco, siamo entrati nel vivo delle conferenze archeologiche di questo inverno, sabato 27 p.v. alle ore 17 nuovo appuntamento presso il Museo Etrusco di Chianciano; questa volta altro incontro con i nostri amici del Museo di Bologna: Anna Morini ci parlerà di "Vita quotidiana dell'Antico Egitto". Un'affascinante viaggio nel mondo del vivere quotidiano di questa splendida, antica civiltà.
Come al solito potrete gustare il nostro tè accompagnato dalle creazioni dolciarie delle nostre Socie; la scorsa settimana abbiamo assaggiato il ciambellone di Anna Viti. Questa settimana confidiamo anche in altri "dolci contributi".
Vi Aspettiamo

giovedì 18 novembre 2010

Sabato 20 Un Tè con gli Etruschi

Terminato il ciclo sulla storia e archeologia locale, sabato 20 p.v. alle ore 17 nuovo appuntamento con l'archeologia presso il Museo Etrusco di Chianciano; iniziamo con gli incontri con i nostri amici del Museo di Bologna: Daniela Castaldo, studiosa di musica antica, ci parlerà di "Immagini della musica nella ceramica greca". L'incontro è particolarmente significativo in quanto ci permetterà una più completa comprensione di quanto esposto nella mostra temporanea su "Arte archeologia e musica" tuttora in corso nel nostro Museo.

Se venite con qualche minuto in anticipo potrete gustare il nostro tè accompagnato dalle creazioni dolciarie delle nostre Socie; sabato scorso abbiamo assaggiato la sabbiolona di Patrizia Roncucci, i ciambelloni di Anna Viti e Lilia Mazzolai e la schiacciata salata di Linagusta Marini Stolzi.
A presto

mercoledì 17 novembre 2010

Lo scavo di Tolle sabato 20 su "Bell'Italia"

buongiorno a tutti
sabato prossimo 20 novembre alle ore 11 su RAI3 tutti a vedere la trasmissione "Bell'Italia" dove la nostra Associazione sarà ancora una volta protagonista. I nostri Soci "scavatori" saranno infatti al centro d
ella scena di un servizio realizzato dal giornalista Marco Hagge che ha documentato lo scavo della tomba n° 1000 della necropoli etrusca di Tolle; in questa località, in prossimità della Foce di Chianciano, la nostra Associazione, sotto la direzione di Giulio Paolucci, è impegnata da 15 anni nello scavo e nella documentazione di questa importante testimonianza della civiltà, aiutando gli studiosi a ricostruire il popolamento del nostro territorio tra l'ottavo e il secondo secolo avanti Cristo.
Si invitano tutti i Soci ed Amici a vedere il servizio.

sabato 13 novembre 2010

In Ricordo di un Amico - Mario Carletti

Abbiamo, con costernazione, ricevuto la notizia della prematura scomparsa di Mario Carletti. Mario, socio fin dall'inizio della nostra Associazione, è stato uno dei più motivati "attivisti" degli scavi e delle iniziative: come non ricordare il pionieristico scavo della tomba dei Cerretelli nel lontano 1986 dove Mario si distinse in "audacia" entrando per primo in uno stretto buco scavato nel travertino per raggiungere la camera con il ricco corredo di vasi etruschi - ora conservati al Museo Nazionale di Chiusi - e la successiva notte passata a "far la guardia" contro eventuali tombaroli. Mario a continuato a seguire le nostre attività con la passione di sempre anche se, a causa della malattia, aveva ridotto la presenza ai soli momenti "sociali". A Mario un caro saluto e a Luana e i figli un sincero e commosso abbraccio.

giovedì 11 novembre 2010

Sabato al Museo con "Un tè con gli Etruschi"

Un saluto a tutti, Soci ed Amici
Sabato 13 novembre alle ore 17 presso il museo etrusco di Chianciano Terme, nuovo appuntamento con la storia archeologica del territorio, dopo l'affollatissima conferenza del nostro direttore Giulio paolucci della scorsa settimana, questo sabato Barbara Barbagli, della sezione didattica del Museo Archeologico di Siena, ci parlerà su: "Alle origini del Museo Archeologico Senese - vicende e personaggi" di seguito alcune semplici anticipazioni sul museo ricavate dal sito internet:
Il museo archeologico senese nasce nel 1933 come Antiquarium Comunale. La sua prima organizzazione è dovuta a un grande studioso senese, Ranuccio Bianchi Bandinelli che, fin dal 1927, quando era direttore del museo numismatico dell’Accademia dei Fisiocritici, aveva richiamato l’attenzione sulla necessità impellente di rac
cogliere insieme i materiali archeologici del senese. Già nella seconda metà del Settecento, infatti, attraverso donazioni di eruditi e nobili senesi si era costituito presso la Biblioteca un primo nucleo di antichità, in massima parte monete, bronzetti e sigilli, arricchito nel corso dell’Ottocento da ulteriori lasciti e dai materiali rinvenuti in città in occasione della realizzazione della via Campansi, poi trasferito nel 1856 nell’Istituto delle Belle Arti. Contemporaneamente anche l’Accademia dei Fisiocritici, che già aveva un museo numismatico, stava mettendo insieme una raccolta. Nella seconda metà dell’Ottocento il desiderio di creare un museo delle antichità cittadino portò alla richiesta di annettere alla collezione dei Fisiocritici il materiale depositato presso le Belle Arti. Quando Bianchi Bandinelli fu incaricato dell’organizzazione del nascente museo archeologico, questo poteva contare su alcune importanti raccolte, con materiali per la maggior parte provenienti dai territori senese e chiusino, ma non solo. Oltre ai menzionati nuclei della Raccolta Comunale e dell’Accademia dei Fisiocritici, infatti, confluirono nel nuovo Antiquarium comunale la collezione Mieli, donata al Comune di Siena nel 1882 dal cavalier Leone Mieli e costituita dal materiale raccolto dallo stesso Mieli nei suoi possedimenti nei dintorni di Pienza, in vaste aree interessate da necropoli ma anche da insediamenti etruschi e da depositi votivi e la collezione Bargagli Petrucci di Sarteano, formata tra l’ultimo venticinquennio dell’Ottocento e i primi anni del Novecento, lasciata in eredità allo Stato nel 1918 dal marchese Piero Bargagli Petrucci e trasferita successivamente a Siena, costituita per la maggior parte da ritrovamenti fortuiti, ma anche dai materiali di scavi condotti nelle proprietà di famiglia sia nei pressi di Sarteano che di Casole d’Elsa.
Chiaramente prima della conferenza sarà possibile prendere un tè o un caffè o un goccio di vino dolce, accompagnato da alcuni dolcetti realizzati dalle nostre affezionate socie pasticcere; la settimana scorsa abbiamo assaggiato la crostata di Anna Viti Ercolani, il ciambellone di Giovanna Lodovichi Menchini, il dolce di Lilia Mazzolai Ciacci e i ricciarelli di Vanda Galli il tutto accompagnato dallo zibibbo di Anna Maria Centaroli. Vi aspettiamo

mercoledì 10 novembre 2010

Il museo etrusco di Chianciano nelle statistiche regionali

Sono usciti i dati relativi alle statistiche regionali sui musei della nostra regione. In Toscana il nostro Museo si segnala, negli anni 2007-2008-2009, come il primo, tra quelli archeologici, in quanto ad incremento percentuale dei visitatori. Infatti, come si vede nelle tabelle, non solo nel 2009 rispetto al 2008 dove, grazie al traino della mostra sugli Egizi, abbiamo fatto un + 70% ma anche l'anno prima un + 19% e l'anno prima ancora un + 42%. In provincia di Siena poi l'anno 2009 ci ha chiaramente visto brillare: siamo infatti quello con il maggior incremento. Questi risultati, come già scritto in passato, sono dovuti certamente, oltre che alla qualità degli oggetti e dell'allestimento, anche al coinvolgimento dei volontari che rendono accogliente e cordialmente coinvolgente la visità.

mercoledì 3 novembre 2010

Un Tè con gli Etruschi - sabato al Museo Etrusco

Salve a tutti, Soci ed Amici.
Dopo la serie di incontri dedicati alla storia locale, entriamo nel vivo della stagione con l'informazione archeologica del territorio: sabato 6 novembre alle ore 17 al museo archeologico di Chianciano Terme, Giulio Paolucci, direttore del nostro Museo, ci intratterrà su " Popolamento Longobardo nel territorio chiusino". Anche questa volta affrontiamo un tema un pò defilato per la storia archeologica della nostra zona, in quanto l'epoca etrusca e romana la fanno da sempre da padrona; questo come vedremo è riduttivo perchè il nostro territorio, in epoca tardo antica, era ancora un luogo di grande importanza strategica.
Non mancate, prima dell'incontro, un piccolo assaggio di tè e pasticcini. Sabato scorso ci siamo gustati il ciambellone di Anna Viti. Sollecitiamo i Soci pasticceri a "buttarsi" nell'agone con le proprie produzioni per continuare questa "dolce" tradizione.
Vi aspettiamo

giovedì 28 ottobre 2010

Un tè con gli Etruschi -Sabato 30 ottobre

Ben trovati.
Notevole successo di pubblico all'incontro di sabato scorso dove Francesco Reali ci ha parlato
della pressochè sconosciuta storia del nostro territorio al tempo dei Longobardi. Questo sabato 30 ottobre alle ore 17 sempre nella sala Thesan del Museo Etrusco di Chianciano Terme, ci avventuriamo in un interessante percorso artistico, forse altrettanto sconosciuto ai più: Divo Savelli, storico dell'arte, ci parlerà di "Arte e pellegrini in Valdichiana".
La tradizione c
i "impone" prima dell'incontro una piccola merenda con tè e pasticcini. Sabato scorso i fortunati presenti hanno potuto assaggiare i dolci realizzazti dai nostri Soci: la torta della nonna di Giovanna Lodovichi, il ciambellone con le mele di Anna Viti, la crostata di Tina Genovese e la torta (che a chi scrive non è "toccata") di Patrizia Roncucci. Confidiamo nel "buon cuore" di pasticciere e pasticcieri per continuare questa "dolce" tradizione.

mercoledì 27 ottobre 2010

Al museo etrusco di Chianciano in visita l'Unione Italiana Ciechi

Mercoledi 27 ottobre, in occasione del 22° congresso nazionale dell'Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti in corso in questi giorni a Chianciano Terme, i nostri soci Giordano Masci e Roberto Betti hanno "guidato" una visita al Museo Etrusco ad un gruppo di oltre 70 tra non vedenti, ipovedenti ed accompagnatori. Il nostro museo presenta infatti un percorso che permette una visita ai non vedenti poichè è attrezzato con piantine tattili e possibilità di "toccare" alcuni oggetti rappresentativi della civiltà etrusca; questo consente, speriamo, una sufficiente comprensione della civiltà di questi antichi "toscani". Il percorso è stato realizzato negli anni scorsi grazie all'interessamento dell'APT Chianciano Terme-Val di Chiana.

martedì 19 ottobre 2010

Sabato 23 alle 17 al Museo Etrusco

Ben trovati a tutti.
Dopo le vicende storiche che hanno interessato la valle del Chiani/Chiana della scorsa settimana, questo sabato (23 ottobre ore 17 presso il museo etrusco di Chianciano Terme) ci immergeremo nella storia medievale dei nostri territori: Francesco Reali ci parlerà di "Istituzioni pubbliche e private nelle terre dei Manenti", di seguito un breve "sunto" di quello che ascolteremo sabato pomeriggio.
"Da recenti studi dei ricercatori del “Centro Studi Magister Gratianus” emerge che, terminate le guerre gotiche della metà del VI secolo, l’area della bassa Tuscia comprendente Chianciano e Sarteano facente capo a Clusium, già sede di Municipio romano, ebbe un ruolo decisivo nel governo del territorio il quale, in età longobarda, probabilmente comprendeva (tra l’altro) il Casentino, la Val di Chiana, Orvieto e Viterbo sino alla costa tirrenica. Con il sopraggiungere della dinastia degli Ottoni nella seconda metà del secolo X il baricentro del potere comincia a spostarsi su Siena, Orvieto, e Perugia, e avranno un ruolo decisivo i conti Farolfingi-Manenti, di origine longobarda, che da Sarteano e Chianciano governano un feudo di strategica importanza, specie nei secoli XI-XII, periodo questo più controverso e allo stesso tempo più florido della scuola vescovile di Chiusi dove probabilmente operò, insegnandovi, anche Graziano da (e vescovo di) Chiusi, uno dei giuristi più celebri e celebrati al mondo, ampiamente studiato da Francesco Reali il quale, con gli strumenti interpretativi del diritto civile e del diritto romano-canonico, in modo semplice e divulgativo fornirà spunti di studio e di ricerca su possibili interpretazioni della storia giuridica del territorio, complementare a quella storico-archeologica e legata alla storia delle fondamenta del diritto civile europeo, oggetto di prossime pubblicazioni del Centro Studi dedicato al “Magister Gratianus” (Maestro Graziano)".
Prima dell'incontro sarà possibile prendere un tè accompagnato da qualche pasticcino e "speriamo" anche da qualche dolcetto casereccio dei nostri Soci.
ingresso libero aperto a tutti.

mercoledì 13 ottobre 2010

Sabato 16 ottobre la Chiana di scena per Un Tè con gli Etruschi

Ciao a tutti
Dopo l'intervento di sabato scorso sulla figura del Paolozzi come ricercatore e storico ottocentesco, questo sabato alle ore 17 ci attende una conversazione su una valle a noi piuttosto familiare: La Chiana. Franco Boschi, cultore della storia di questa valle ci parlerà di "Storia del Clanis, Chiane, Chiani e Chiana: quattro nomi per tre epoche".

Alcune semplici note ricavate dal sito curato da Franco Boschi sulla Val di Chiana:
Nel corso del medioevo, le Città-Stato che maggiormente operarono nella valle furono Orvieto, Arezzo, Perugia, Siena e Firenze. Tutte dovettero fare, più o meno concretamente. i conti con il grande problema di questo territorio: ovvero il dissesto idrologico che aveva provocato il progressivo impaludamento della zona. Il fiume Chiana (o Clanis), che come attestano gli scrittori classici era al tempo degli etruschi e dei romani perfettamente navigabile, con una evoluzione quasi naturale, tendeva ad invertire il proprio corso dal Tevere all' Arno. A causa dei grandi interessi che via via si erano creati nella valle, le due città che si dovettero occupare maggiormente del problema furono quelle che per più tempo si divisero ed alternato il dominio sul territorio della Valdichiana e cioè Siena e Firenze. La frammentarietà degli interventi, causata dalla precaria stabilità politica che caratterizzò il periodo medioevale e il primo Rinascimento, fu un ostacolo notevole alla necessaria opera di bonifica. Solo quando, con la caduta di Siena nel 1554, tutto il territorio passò sotto il dominio dei Medici, poté essere approntato un piano coordinato e completo di bonifica. Si occuparono dei lavori nella valle tutti i maggiori artisti e studiosi del `500, da Leonardo Da Vinci ad Antonio da Sangallo, a Baldassarre Peruzzi a Vignola etc., che realizzarono anche molte opere pubbliche e private. Nel 1737 l'opera di bonifica passò dalle mani dei Medici a quelle dei Lorena, che dettero un contributo concreto al raggiungimento dello scopo, inquadrando il discorso in un ampio panorama dì politica territoriale.

Come al solito prima dell'incontro il nostro Tè accompagnato da dolci e pasticcini (speriamo portati dai nostri Soci). Sabato scorso abbiamo avuto il "privilegio" di assaggiare la famosa crostata di Tina Genovese Betti, ma confidiamo anche in nuovi sapori.

Vi aspettiamo numerosi.

lunedì 4 ottobre 2010

Da sabato 9 ottobre un Tè con Gli Etruschi al Museo Etrusco

Salve a tutti.
L'estate è agli sgoccioli ma noi proviamo a consolarci iniziando una nuova stagione di incontri del sabato pomeriggio di "Un Tè con gli Etruschi" organizzati dalla nostra Associazione in collaborazione con la Direzione del Museo Etrusco di Chianciano Terme.
Quest'anno l'inizio è all'insegna di un pò di storia locale: Sabato 9 ottobre alle 17 iniziamo con il nostro presidente, Roberto Betti che parlerà su "Luigi Antonio Paolozzi: dall'Amiata alla Valdichiana".

Come tradizione prima della conferenza sarà possibile degustare il nostro ottimo tè con qualche pasticcino o uno stimolante caffè.
Si ricorda a tutti i Soci che saranno ben accetti "contributi" in dolci, dolcetti e anche, volendo, salati e salatini.
Come al solito il tutto a ingresso libero. Vi aspettiamo
P.S.
Anticipiamo anche un'altro appuntamento sempre al Museo e sempre alle ore 17: Domenica 10 nell'ambito della rassegna "Contemporaneamente Barocco" di Siena, un concerto dell'Ensemble Animantica che suonerà, all'interno della suggestiva galleria dei canopi, "IL FURORE E LA DANZA - musica al tempo del Guercino e dei suoi allievi". (posti limitati per cui i Soci che intendono assistere sono invitati ad arrivare per tempo)

giovedì 30 settembre 2010

Un Tè con gli Etruschi 2010-2011

Salve a tutti
è in fase di preparazione il calendario degli incontri al museo del sabato pomeriggio per la prossima stagione invernale.
Per adesso Vi diciamo di cominciare a non prendere impegni fin da sabato 9 ottobre e che inizieremo con qualche incontro sulla storia locale.
La prossima settimana vi comunicheremo il primo titolo e il calendario per il mese di ottobre.
a presto

proposta della banca CRAS



La banca locale CRAS, che fin dalla nascita dell'Associazione, prima come Cassa Rurale poi come Credito Cooperativo ed adesso con la nuova denominazione, ha sostenuto le nostre attività, ci ha fatto pervenire una proposta commerciale che prevede, oltre che le condizioni bancarie che chi vuole può analizzare cliccando sull'immagine, uno sconto per i possessori della card allegata al conto presso i negozi convenzionati della zona. (offerta prorogata fino al 30/11/2011)


maggiori info al sito www.cras.it

venerdì 17 settembre 2010

Come va al museo etrusco

Continua il buon andamento del numero di visitatori presso il Museo Etrusco di Chianciano Terme.
Il mese di luglio ha visto un aumento totale dei visitatori (rispetto allo stesso mese del 2008 - non del 2009 in quanto in questo anno avevamo il fantastico traino della bella mostra sull'antico Egitto) del +39% e l'agosto del +16%; questi buoni risultati migliorano ancora se si prende in considerazione il numero dei visitatori individuali (quelli che decidono autonomamente di visitare il museo e quindi, forse, i più significativi) qui infatti abbiamo un +59% in luglio e un +29% in agosto.
Ci piace credere che questi ottimi risultati siano da attribuire al passaparola sulla qualità degli allestimenti e dei servizi, offerti con professionalità e cordialità anche dai Soci dell'Associazione Geoarcheologica che da sempre collaborano per un buon funzionamento del Museo.

mercoledì 8 settembre 2010

Nominato il nuovo Consiglio della Fondazione del Museo

riceviamo e trasmettiamo per informazione ai Soci il comunicato stampa del Comune di Chianciano Terme:

Nominato dal Sindaco Gabriella Ferranti il nuovo Consiglio d'Amministrazione della Fondazione del Museo Civico Archeologico delle Acque di Chianciano Terme.

La Fondazione del Museo Civico Archeologico delle Acque ha lo scopo di gestire il Museo Archeologico Comunale e l'attività archeologica nel territorio comunale in tutti i suoi aspetti:

la gestione della ricerca, conservazione e fruizione dei beni e dei siti archeologici oltre alla promozione e all'organizzazione di attività finalizzate alla valorizzazione dei beni archeologici di Chianciano Terme.

Organo Amministrativo della Fondazione del Museo è il Consiglio d'Amministrazione, il Sindaco, come da Statuto della Fondazione del Museo Civico Archeologico delle Acque, cui spetta la nomina dei Consiglieri, ha nominato i nuovi membri: Daniele Barbetti, Carlo Maria Beligni, Franco Bollati, Moravio Pellegrini, Athos Poggiani e riconfermato Carlo Stolzi e Ezio Stortini.

La Presidente Silvia Reali e il Vicepresidente Roberto Betti rimangono in carica, insieme ai membri cooptati Curio Ercolani, tra i primi soci dell’Associazione Geoarcheologica di Chianciano Terme e Ambra Giorgi, Presidente dell’Associazione Musei Archeologici Toscani (A.M.A.T.).

Il Sindaco sottolinea: “Sono certa che il Consiglio d'Amministrazione della Fondazione del Museo Civico Archeologico delle Acque continuerà a dare un significativo ausilio per la realizzazione delle attività del nostro Museo, per far emergere con forza crescente le potenzialità culturali e sociali che la nostra Città possiede, come dimostrano i recenti straordinari riconoscimenti quali l'Oscar Internazionale dell'Acqua, segno di vita e la trasmissione Super Quark di Alberto e Piero Angela.

Formulo auguri di buon lavoro al nuovo Consiglio d’Amministrazione della Fondazione”.

“L’impegno della Fondazione proseguirà – afferma Silvia Reali - nella valorizzazione del ricchissimo patrimonio archeologico di Chianciano Terme e nella promozione delle attività culturali che hanno condotto ad ottimi risultati, quali l’incremento di visitatori dovuto ad importanti iniziative come, non ultima ma recente, la Mostra “Tutte le anime della Mummia” realizzata in collaborazione con Vernice Progetti Culturali. Un ringraziamento particolare – aggiunge infine Silvia Reali – va al Direttore del Museo Giulio Paolucci e ai consiglieri, che fino ad oggi mi hanno affiancata, per il lavoro svolto ed il contributo reso al Museo ed un augurio di buon lavoro ai nuovi eletti.”


giovedì 2 settembre 2010

Salve a tutti sabato 4 settembre alle ore 19, presso il Museo Etrusco di Chianciano Terme, inaugurazione della mostra "Arte, archeologia e musica: un percorso sonoro". La mostra, presentando sia strumenti musicali antichi originali che rappresentazioni iconografiche inerenti alla musica su reperti etruschi, intende fornire un momento di riflessione sull'importanza che questa espressione della creatività dell'uomo ha fin dalla preistoria rivestito nella società umana. Tutti i Soci ed Amici sono invitati a partecipare alla manifestazione
(nella foto coppa attica rinvenuta in una tomba di Tolle)

domenica 1 agosto 2010

Scavi archeologici nella necropoli etrusca della Foce - Tolle

Salve a tutti
E' iniziata la consueta campagna estiva di scavi archeologici , che si potrarrà per tutto il mese di agosto, presso la necropoli della Foce-Tolle; gli scavi, condotti dai volontari della nostra Associazione sotto la direzione dell'archeologo Giulio Paolucci del Museo Etrusco di Chianciano Terme e la supervisione della Soprintendenza Archeologica della Toscana, interessano la collina che, in loc. La Foce, si affaccia sulla Val d'Orcia. La necropoli etrusca oggetto di ricerche (quella per intenderci che è stata mostrata a Superquark)abbraccia un arco di tempo che si estende dal VII avanti Cristo fino al II a.C.
Tutti i soci possono partecipare volontariamente allo scavo, per i nuovi partecipanti è richiesta una liberatoria di responsabilità e una piccola polizza personale contro gli infortuni.
Per maggiori informazioni ed iscrizioni rivolgersi presso il Museo Etrusco di Chianciano Terme o telefonando al n° 0578-30471

mercoledì 28 luglio 2010

I Grandi Archeologi del 900


Sabato 31 luglio alle ore 21 a Sarteano presso il Teatro degli Arrischianti nell'ambito delle manifestazioni inserite nel programma regionale de "Le notti dell'Archeologia", verrà presentato il volume, edito dalla Regione Toscana, dedicato ai maggiori archeologi che nel secolo scorso hanno operato a Chianciano, Cetona e Sarteano oltre a un documento inedito su Bianchi Bandinelli.

Al termine dell'incontro sarà possibile ricevere gratuitamente una copia del volume. Tutti i Soci sono invitati a partecipare all'iniziativa

venerdì 9 luglio 2010

La scomparsa di Lanfranco Calabresi

Abbiamo appreso con dolore la scomparsa del nostro socio Lanfranco Calabresi. Lanfranco, da tempo ammalato, era un grande appassionato e collezionista di fossili oltre che di archeologia.
Come naturalista aveva dato il suo competente contributo alla realizzazione delle 2 importanti mostre sui fossili che abbiamo allestito negli anni 90 presso la storica sede del centro storico. Non aveva fatto inoltre mancare il suo contributo di scavatore, se pur sporadico data l'età, agli scavi presso la necropoli di Tolle.
Un saluto a Lanfranco e alla famiglia sincere condoglianze dai Soci dell'Associazione.

martedì 29 giugno 2010

Il museo e Tolle in grande spolvero


Grande successo di pubblico per la trasmissione di giovedi 24/6/2010 di Superquark dove è stato mandato in onda il servizio sullo scavo di Tolle-La Foce e del museo etrusco; oltre 4 milioni di spettatori. I riscontri si sono visti subito, con l'aumento dei visitatori, sia dello scavo che del museo, e delle mail che da tutta Italia ci giungono con complimenti per l'attività che il Museo con la partecipazione della nostra Associazione ha svolto in questi anni.

Per coloro che non hanno visto il video si trasmette indirizzo internet della RAI dove è possibile, per ora, rivedere il servizio (basta fare doppio click con il tasto sinistro del mouse per essere indirizzati direttamente alla pagina del video): http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-d483b939-e5a4-4154-a7e6-db93e53c17f4.html?p=0

martedì 22 giugno 2010

Chianciano Archeologica a SUPERQUARK

giovedi prossimo 24 giugno alle ore 21.20 su RAI 1, la Chianciano archeologica sarà ospite della prima puntata della serie estiva di SUPERQUARK, la più importante e prestigiosa trasmissione televisiva italiana di divulgazione scientifica, condotta da Piero Angela.
Il servizio, girato alla fine del mese di maggio scorso con la presenza di Alberto Angela, sarà improntato sugli scavi della necropoli etrusca della Foce-Tolle e del percorso visrtuoso che i reperti rinvenuti percorrono rapidamente dallo scavo, al restauro (presso il nuovo centro adiacente al museo) fino alla sua musealizzazione, il tutto accompagnato da una attenta e scientifica documentazione che mira alla conoscenza del popolamento antico del nostro territorio.

E' evidente l'importanza che questo evento rappresenta non solo come riconoscimento del serio e appassionato lavoro svolto in questi 25 anni dai volontari della nostra Associazione e dallo staff del Museo Etrusco di Chianciano Terme, ma anche come volano promozionale sia per il museo che per tutto il movimento turistico del territorio.
Invitiamo tutti a seguire la trasmissione e a divulgare l'invito ad amici e conoscenti.

giovedì 20 maggio 2010

Domenica 23 maggio - Passeggiata di Primavera 2010

Ci riproviamo........... (tempo permettendo).

Anche quest'anno, continuando una tradizione iniziata nel 1988, la nostra Associazione organizza, con la collaborazione di Legambiente circolo di Chianciano che ci fornirà le stoviglie per lo spuntino in materiale organico, una passeggiata storico-naturalistica scarpinando tra gli splendidi boschi sovrastanti i Cappuccini di Sarteano, fino ad arrivare al borgo medievale di Castiglioncello sul Trinoro. Attraverseremo la necropoli etrusca di Mulin Canale, le Celle di San Francesco, i Cappuccini e il castellare di Poggio del Gallo dove è la sorgente che alimenta l'acquedotto di Castigliocello; la passeggiata, della durata di circa 3 ore, si concluderà in questo suggestivo borgo medievale con lo spuntino offerto dalla nostra Associazione; non portate quindi da mangiare ma semmai un po di acqua, se volete, da bere durante il percorso. E' importante indossare scarpe idonee ad una passeggiata nei boschi e quindi con terreno a volte sconnesso, a volte fangoso. La partecipazione è libera e gratuita e aperta a tutti. Vi aspettiamo.Partenza domenica 23 maggio ore 10 dal Museo Etrusco di Chianciano con mezzi propri per raggiungere il punto di inizio passeggiata fissato lungo la strada che da Sarteano conduce a Castiglioncello in prossimità dell'incrocio per la strada per la val d'Orcia (sopra Mulin Canale).

Vi Aspettiamo

giovedì 13 maggio 2010

La scomparsa di Bruno Morviducci

abbiamo ricevuto con dolore la notizia della scomparsa di Bruno Morviducci da sempre socio e sostenitore della nostra Associazione.
Da parte di tutta l'Associazione Geoarcheologica un saluto all'amico Bruno ed un sentito sentimento di cordoglio a tutta la famiglia ed in particolare alla figlia Angela, anch'essa nostra Socia.
Sarà possibile dare un'ultimo saluto alla salma di Bruno domani mattina 14 maggio alle ore 10 presso la chiesa di Porta Rivellini a Chianciano.

martedì 11 maggio 2010

Ancora visitatori in aumento al Museo Etrusco di Chianciano Terme

Salve a tutti.
Continua il buon andamento di visite al Museo Etrusco di Chianciano Terme.
Nello scorso mese di aprile si è registrato un notevole aumento dei visitatori pari al 44% rispetto allo stesso mese del 2009 e un ben più significativo + 86% dei visitatori paganti. In aprile (per i primi 5 giorni) era ancora visitabile la mostra sull'oltretomba egizio che ha sicuramente contribuito all'incrementato di visitatori, per cui aspettiamo i dati di maggio sperando in una conferma del trend più che positivo dell'ultimo anno; questo trend è stato in controtendenza con i dati, sia nazionali che del territorio, che hanno visto flessioni generalizzate con percentuali anche a 2 cifre.

venerdì 7 maggio 2010

Fine settimana al Museo Etrusco di Chianciano


Questo fine settimana torna Voler Bene all´ Italia, la festa dei piccoli comuni italiani che celebra la forza di questi territori, per riscoprirne tesori, paesaggi, saperi e sapori.A Chianciano si svolgeranno due iniziative all'insegna dell'archeologia e degli etruschi, promosse grazie alla collaborazione dell'Associazione Geo-archeologica e il circolo locale di Legambiente.

Sabato 8 maggio alle ore 17 presso il Museo Etrusco si terrà la conferenza su "Lo sport nel mondo antico", relatore Marco Mengoli, ingresso gratuito. La conferenza è anche inserita nel programma delle iniziative "Amico Museo" della regione Toscana.

Domenica 9 maggio si terranno due visite guidate al Museo Etrusco e ad una tomba etrusca della necropoli della Pedata. Le visite inizieranno alle 10.30 e il 16.30 dal museo etrusco. Per l'occasione, verrà applicato il biglietto ridotto (4€)- Soci Legambiente €2.50 - Soci Associazione Geoarcheologica gratuito

mercoledì 28 aprile 2010

Passeggiata di Primavera domenica 2 Maggio 2010

Anche quest'anno, continuando una tradizione iniziata nel 1988, la nostra Associazione organizza, con la collaborazione di Legambiente circolo di Chianciano che ci fornirà le stoviglie per lo spuntino in materiale organico, una passeggiata storico-naturalistica passeggiando tra gli splendidi boschi sovrastanti i Cappuccini di Sarteano fino ad arrivare al borgo medievale di Castiglioncello sul Trinoro attraversando la necropoli etrusca di Mulin Canale, le Celle di San Francesco, i Cappuccini e il castellare di Poggio del Gallo dove è la sorgente che alimenta Castigliocello. La passeggiata, della durata di circa 3 ore, si concluderà a Castiglioncello con lo spuntino offerto dalla nostra Associazione; non portate quindi da mangiare ma semmai un po di acqua, se volete, da bere durante il percorso. E' importante indossare scarpe idonee ad una passeggiata nei boschi e quindi con terreno a volte sconnesso, a volte fangoso.
la partecipazione è libera e gratuita e aperta a tutti.
Vi aspettiamo.

Partenza domenica 2 maggio ore 10 dal Museo Etrusco di Chianciano con mezzi propri per raggiungere il punto di inizio passeggiata lungo la strada che da Sarteano conduce a Castiglioncello in prossimità dell'incrocio per la strada cper la val d'Orcia (sopra Mulin Canale).

martedì 27 aprile 2010

Il vocabolario degli etruschi: decifrate 16mila parole e i numeri fino a 96

Il Dr. Enrico Benelli del CNR e allievo del Prof. Giovanni Colonna ha pubblicato una ricerca dove vengono riportate le 16.000 parole etrusche rilevate. Purtroppo la quasi totalità fanno riferimento al mondo funerario e quindi a nomi. Ma qualcosa è emerso. Per saperne di più leggete l'intervista cliccando su l'indirizzo più sotto
http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=99304&sez=HOME_SPETTACOLO

giovedì 22 aprile 2010

Visite guidate al Museo Etrusco di Chianciano terme

salve a tutti, soci ed amici

domenica 25 aprile in occasione della Festa della Liberazione e in concomitanza con la XII settimana nazionale della cultura presso il museo etrusco di Chianciano Terme, la nostra Associazione organizza 2 visite guidate, comprese nel normale biglietto d'ingresso, al museo e alla tomba etrusca della Pedata. Le visite inizieranno alle ore 10.15 e alle ore 16.15. per la visita della tomba è necessario spostarsi con mezzi propri.

venerdì 16 aprile 2010

Una tesi su Tolle della nostra Socia Alice Del Re

La tesi di Specializzazione dal titolo “La necropoli di Tolle: un nucleo di tombe orientalizzanti”, discussa da Alice Del Re presso l’Università di Bologna, affronta lo studio di 16 tombe indagate a Tolle nel 1996 dall’Associazione Geo-Archeologica di Chianciano Terme.
Cinque delle tombe analizzate sono databili intorno alla metà del VII secolo a.C.; si tratta di tombe a ziro con corredi sostanzialmente omogenei tra loro, costituiti da vasellame ceramico di produzione locale e alcuni piccoli oggetti metallici di uso personale.
Le restanti tombe, datate tra la fine del VII e l’inizio del VI secolo a.C., rientrano nella tipologia della tomba a camera, ad eccezione della tomba 1, costituita da una cassa litica. In questo periodo diventa generalizzato, in ambito funerario, il rimando alla cerimonia del banchetto, testimoniato dalla diffusione di numerose forme destinate al consumo di cibo e di vino (kantharoi, kylikes, skyphoi…). Diviene più frequente, inoltre, la deposizione di oggetti che sottolineano il rango e il prestigio del defunto, indiziando così una maggiore complessità nella stratificazione sociale rispetto al periodo precedente. È il caso, per esempio, degli spiedi in ferro, che rimandano al consumo di carne e al rituale sacro ad esso legato, e delle punte di lancia, simbolo del rango aristocratico del defunto.
Il rito funerario prevalente è l’incinerazione, secondo la tendenza diffusa nel territorio chiusino in senso lato. Un’eccezione è rappresentata dalla tomba 3, che accoglie la deposizione di una inumata di sesso femminile, contraddistinta da numerosi elementi di ricchezza e di prestigio che la connotano come mater familias.
Dallo studio delle sepolture più recenti, inoltre, emerge un netto incremento della consistenza dei corredi e della presenza di prodotti importati dall’Etruria meridionale, segno della ricchezza della comunità di Tolle e della vitalità degli scambi commerciali, che furono certamente favoriti dalla posizione geografica del centro abitato, strategica per il controllo delle vie di comunicazione.

Primavera al Museo


La Fondazione Musei Senesi, in collaborazione con l’Agenzia Formativa Istituto Dante Alighieri, dà il via ad un’originale iniziativa
Con “Primavera al Museo” ogni fine settimana visite guidate gratuite (comprese nel costo del normale biglietto d'ingresso dei vari musei) al patrimonio culturale delle terre di Siena.


Questo fine settimana, 17 e 18 aprile, riflettori accesi sulle eccellenze di Siena e del Chianti.


Per maggiori informazioni, orari e costi al sito della Fondazione Musei Senesi http://www.museisenesi.org/index.php?id=499&nid=194


giovedì 15 aprile 2010

La torta di riso di zia Diana


visto il periodo un pò "amaro" di notizie, mettiamo giù qualcosa di dolce: dal solito ricettario ricomparso di "zia Diana" la ricetta della sua famosa torta di riso (dosi per 10 persone). un saluto a tutti in attesa di notizie non golose. (per ingrandire fare click sull'immagine)

martedì 13 aprile 2010

Museo Etrusco: Ottimi risultati anche a Marzo 2010

Continua il trend positivo di visitatori al Museo Civico Etrusco di Chianciano Terme: il mese di marzo a visto un incremento rispetto allo stesso mese del 2009 di visitatori paganti (individuali, gruppi e convenzioni) pari al 164% mentre i soli individuali (escludendo quindi gruppi e convenzioni) hanno visto un incremento del 223%. Tale incremento è sicuramente motivato dal grande successo che ha ottenuto la mostra su "Tutte le anime della mummia" a dimostrazione che interventi di qualità ottengono ottimi risultati. I prossimi mesi ci diranno se questo trend positivo continuerà anche in assenza del traino degli "Egizi" (la mostra è terminata il 4 di aprile).

Un cordiale saluto a tutti

mercoledì 7 aprile 2010

Domeniche al giro - Escursione ad Amelia

Domenica 11 aprile con partenza alle ore 8.30 dal Museo Etrusco di Chianciano l'Associazione Geoarcheologica organizza una visita, guidata dal nostro socio Lucio Giommoni, ad Amelia. Adesso un pò di storia (fonte :Wikipedia): Amelia, anticamente nota con il nome di Ameria, è una città di origini antichissime: fu certamente tra i primi centri italici. Catone, citato da Plinio, afferma che la città fu restaurata 964 anni prima della guerra dei romani contro Perseo, re di Macedonia, e quindi nel 1132 a.C. Testimonianza di tale vetustà sono le munumentali mura poligonali (V-IV secolo a.C.), che cingono gran parte dell'abitato, unitamente a quelle romane e medievali, per circa 2 km.
Città di confine, prima
umbra poi romana, Amelia vanta numerose testimonianze del suo passato: oltre alla cinta muraria, che costituisce il monumento più importante, citiamo l'interessante centro storico, che si estende per circa 25 ha, con le sue stratificazioni, i numerosi palazzi rinascimentali, le chiese, resti di mosaici e terme.
Amelia ha avuto un periodo molto florido nell'era Romana, tanto da essere annoverata tra le città umbre più importanti, con la possibilità di coniare una moneta propria e nella quale ha assunto lo
status di Municipio dopo essersi alleata con Roma. Simbolo della grandezza romana del Municipio è la statua bronzea di Germanico, opera di eccezionale valore ed unica al mondo, conservata nel Museo Archeologico della città. Il legame con Roma è proseguito durante il Medio Evo; sono stati trovati degli scritti, risalenti alla metà del XIV secolo, recanti notizia del fatto che ad Amelia era stato inviato un podestà da Roma. Le imponenti mura poligonali, che cingono unitamente a quelle romane e medievali il vasto centro storico, sono il monumento archeologico più rilevante.
Esse sono formate da massi perfettamente incastrati tra loro, talora di eccezionale grandezza, senza l'ausilio di malta cementizia. L'antica cinta muraria di Amelia conta sei accessi. Accanto ai quattro corrispondenti alle porte utilizzate ancora oggi (Porta Romana, Porta Leone IV, Porta Posterla, Porta della Valle) si affiancano due porte di grande interesse storico ed archeologico, in quanto insistenti come taglio sulla muratura originale: la monumentale Porta del Sole, rivolta ad est.
Accanto alla cinta principale, nella parte più alta dell'acropoli si trova un'altra cinta più antica, detta "megalitica", che circondava l'acropoli (
VII-VIII secolo a.C.), composta da soli blocchi irregolari, non levigati, orditi in maniera primitiva. Si tratta, evidentemente, di una lavorazione e di un'epoca del tutto diversa da quella delle mura poligonali. Tale cinta muraria si estende per alcune decine di metri ed ancora oggi è di buona stabilità e compattezza. Un tratto molto suggestivo è visibile presso via della Valle.
La città ospita, inoltre, un importante
Museo archeologico contenente reperti preromani, romani e dell'alto medioevo. Tra questi, sono conservati bolli e iscrizioni, cippi funerari, sarcofagi, parti di statue e ritratti, tra cui la statua del Germanico, noto condottiero romano. Imponente opera idraulica dell'ingegneria romana è la Cisterna, risalente al I secolo a.C. e situata in piazza Matteotti. Oggetto di restauro negli anni '90, la cisterna è costituita da dieci ambienti contigui ed aveva una capacità di oltre 4.300 m³.[2] Sono presenti anche altre cisterne di minori dimensioni all'interno dei palazzi del centro.

Escursione con auto propria (chiaramente è possibile un "passaggio" per chi ne è sprovvisto) pranzo libero; escursione gratuita aperta a Soci ed Amici.

un saluto a tutti

domenica 4 aprile 2010

colazioni pasquali al museo etrusco


Un augurio a tutti.

Grazie alla disponibilità della Cantina Poggio alla Sala e del Bar Pasticceria Centro Storico quest'anno il museo etrusco di Chianciano offre ai propri visitatori un'ottima colazione per i giorni delle feste pasquali: ciambella e ciaccia di Pasqua con una degustazione di Dolcenero e di Torrino, 2 nuovi prodotti della cantina. Chiaramente anche tutti i Soci sono invitati all'assaggio.

venerdì 2 aprile 2010

Un augurio con la torta pasqualina


Un modo appetitoso di augurare una buona Pasqua a tutti i Soci ed Amici. Ancora una ricetta dal ricettario professionale di "Zia Diana". la Torta Pasqualina, ricetta della tradizione genovese; le dosi sono per 10 persone perchè serviva per l'albergo. riducete in proporzione le quantità necessarie. Buon appetito.

mercoledì 31 marzo 2010

Le ricette di Diana Frizzi


La nostra socia benemerita (quante cene e spuntini ai tempi d'oro della pensione Diana) Diana Frizzi ha ritrovato un vecchio ricettario "professionale" di quando faceva la cuoca (e che cuoca!!!) e ci ha concesso di "pubblicarlo" nel nostro blog per condividere le ricette con i Soci. Visto che siamo vicino a Pasqua pubblichiamo la ricetta sulle ciambelle di Pasqua. A presto con altre ricette. (mandateci anche le vostre!!!)

giovedì 25 marzo 2010

Ultimo appuntamento del VI° ciclo di conferenze di un Tè con gli Etruschi. sabato 27 marzo 2010, ore 17 Claudio Negrini, della struttura didattica del Museo di Bologna ci parlerà di "Le prime fuoriserie: i carri nella protostoria italiana" - L'argomento tratterà dell'uso del carro come epressione della trypé aristocratica nell'Italia centrale pre-romana, tra la fine della Prima età del Ferro e i primi secoli della Seconda. Verranno illustrate quindi sia le componenti ideologiche che le tipologie di carro principali, tramite l'illustrazione di alcuni esemplari particolarmente significativi. Per l'ultimo sabato di questa tornata, prima della conferenza sarà possibile gustare il nostro ormai famoso tè (questa settimana avremo il Twining Earl Grey, un Tè nero proveniente principalmente dalla Cina, aromatizzato al bergamotto, di carattere leggero e sapore delicato dal sentore di agrumi; Adatto ad ogni momento della giornata. Ad accompagnare il tè, confidando nel buon cuore dei nostri soci (per ora è andata sempre bene!!!), i dolci caserecci realizzati dai nostri soci e socie. La settimana scorsa si sono esibite Anna Viti con la sua crostata, Lina Marini e Maria Pia Centaroli con le frittelle........ Vi aspettiamo.

mercoledì 24 marzo 2010

Pranzo sociale c/o Poggio Alla Sala 2010

salve a tutti
domenica scorsa, nella collina posta tra Chianciano Chiusi e Montepulciano, il tradizionale pranzo sociale si è svolto nel migliore dei modi nella splendida struttura, appunto, di Poggio alla Sala. Ben 82 tra Soci ed Amici hanno voluto partecipare a questo tradizionale appuntamento annuale che quest'anno, per la prima volta, ha visto un pranzo al posto della cena; ci sembra che l'esperimento sia riuscito.

Al termine del pranzo alcuni hanno poturo dare una breve occhiata alla nuova splendida struttura dell'hotel di lusso e del centro benessere di Poggio Alla Sala. Si allega qualche foto, tutte le foto scattate sono visibile cliccando su http://picasaweb.google.it/museoetrusco/PranzoSocialeCOPoggioAllaSala2010#
a presto per nuove iniziative

domenica 21 marzo 2010

Le ricette della Val di Chiana

Si avvicina Pasqua, tempo di dolci della tradizione. I nostri Soci Alessandro Chiezzi e Catia Cioli ci hanno dato la ricetta di un dolce tradizionale della pasqua di Chianciano: Le ciambelle lesse.

Ricetta per 20 ciambelle lesse:
10 uova
½ kg zucchero
2 etti rosolio di menta
125 grammi olio di oliva
1 kg e mezzo farina 00, mischiare semi di anice
(questa quantità di farina e per fare le ciambelle ne dure ne morbide)
Preparazione:
Impastare e lavorare bene e fare poi delle palline di pasta di circa un etto,
la pallina deve essere bella liscia senza segni.
Lasciare riposare fino a che la pasta rimane ferma poi fare un buco con il dito e lavorare a ciambella.
Bollire nel frattempo acqua con sale, quando bolle mettere le ciambelle 2-3 o4 per volta secondo la grandezza della pentola coprire la pentola fino a quando le ciambelle vengono a galla poi lasciare per 2-3 minuti ancora a pentola scoperta.
Prendere le ciambelle lessate con uno scolafritto per non romperle e metterle in un panno, asciugare bene e fare nella ciambella un taglio giro giro a filo del buco, una volta tagliate mettere nel teglione e lasciare un giorno ad asciugare.
24h dopo mettere in forno a 180° per 15 minuti.
Condividete le vostre ricette con tutti Soci
a presto con nuove leccornie

giovedì 18 marzo 2010

Un Tè con gli Etruschi - Conferenze al Museo Archeologico di Chianciano Terme

Dopo la grande nevicata della settimana scorsa riprendiamo con la normalità: un nuovo interessante appuntamento al museo etrusco di Chianciano Terme: Sabato 20 marzo 2010 alle ore 17 "Il colore nel mondo antico" - Daniela Ferrari professore in Egittologia presso l’Università di Bologna – Prima della conferenza, come consuetudine, sarà possibile gustare il nostro ormai famoso tè (degusteremo questa volta il Twining Vaniglia. Sapore dolce, molto adatto per i freddi pomeriggi invernali, con profumi di media intensià da gustare anche senza zucchero e limone) . Ad accompagnare il tè, confidando nel buon cuore dei nostri soci (speriamo!!!), i dolci caserecci realizzati dai nostri soci e socie - non mancherà comunque un buon caffè o un goccio di zibibbo. La settimana scorsa abbiamo gustato un'altro dei famosi ciambelloni di Anna Viti, insieme ad altre ghiottonerie. Continuate a stupirci - "nutrirci" !!!!!!!! Vi aspettiamo.

martedì 16 marzo 2010

Pranzo sociale c/o Poggio Alla Sala



domenica prossima 21 marzo 2010 ore 13. Pranzo sociale presso il ristorante "Le Grottesque" della splendida struttura del resort Poggio Alla Sala recentemente ristrutturato.
Nel ristorante la luce entra diretta dalle tre ampie vetrate con vista ad est sulla Val di Chiana e sui vigneti di Nobile. Alle tre aperture corrispondono altrettante volte affrescate, slanciate ed eleganti, su cui sono riportate alcune figure grottesche che si ispirano a dipinti etruschi ritrovati nelle vicinanze. Il rosso sfumato del cotto esagonale contrasta con le bianche cornici di marmo che, eleganti, rifiniscono i due focolari.
il costo del pranzo è di 30 € tutto compreso. La prenotazione va effettuata presso il museo entro e non oltre le 13 di giovedi 18 marzo al n° 0578/30471.
Vi aspettiamo tutti, Soci e Amici, per festeggiare insieme, in questo bellissimo posto, i 25 anni dalla fondazione della nostra Associazione.

giovedì 11 marzo 2010

Un Tè con gli Etruschi - Conferenze al Museo Archeologico di Chianciano Terme

Questa volta è proprio il caso di dire "neve permettendo", nuovo appuntamento del sabato pomeriggio al museo etrusco di Chianciano Terme. Sabato 13 marzo 2010 alle ore 17 "Scopri il condottiero che c´è in te: 202-149 a.C." - di Marco Mengoli, collaboratore della struttura didattica del Museo di Bologna. Prima della conferenza, come consuetudine, sarà possibile gustare il nostro ormai famoso tè, (degusteremo questa volta il Twining Orange & Chinnamon, aromatizzato con arancia e cannella, sapore speziato, adatto ad ogni ora del giorno ma di certo ideale per questi freddi pomeriggi, a media intensità da gustare anche senza zucchero e limone); per chi non ama i sapori speziati avremo anche il tradizionale English Breakfast - Per i meno "inglesi" un italianissimo ottimo espresso o un goccio di zibibbo ad accompagnare (speriamo!!!) i dolci caserecci realizzati dai nostri soci e socie. Sabato scorso ottime crostate di Giovanna Menchini e di Anna Viti, un'inedita crostata alla nutella di Giuseppina Binarelli, la torta di mele di Perrucci e per finire un po di salato con la "ciaccina" di Linagusta Stolzi. Continuate a "nutrirci" !!!!!!!! Vi aspettiamo.

giovedì 4 marzo 2010

Un Tè con gli Etruschi - Conferenze al Museo Archeologico di Chianciano Terme

Salve a tutti, ci aspetta un nuovo interessante appuntamento al museo etrusco di Chianciano Terme: Sabato 6 marzo 2010 alle ore 17 "Divinità e santuari tra mondo fenicio-punico ed etrusco" - Daniela Ferrari professore in Egittologia presso l’Università di Bologna – Prima della conferenza, come consuetudine, sarà possibile gustare il nostro tè (degusteremo questa volta il Twining Vaniglia. Sapore dolce, molto adatto per i freddi pomeriggi invernali, con profumi di media intensià da gustare anche senza zucchero e limone). Ad accompagnare il tè, confidando nel buon cuore dei nostri soci (speriamo!!!), i dolci caserecci realizzati dai nostri soci e socie. La settimana scorsa abbiamo gustato un'altro dei famosi ciambelloni di Anna Viti la torta alle mandorle di Patrizia Roncucci, le bombette con crema di Tina Betti, e i pasticcini da tè di MariaPia Ciammaichella. Continuate a stupirci - "nutrirci" !!!!!!!!
Vi aspettiamo.
posti a sedere 60
ingresso libero

Domenica celebriamo il ricordo di 2 Amici

Per domenica 7 marzo alle ore 10, inviatiamo tutti i Soci ed Amici a partecipare alla intitolazione di 2 edifici comunali a due amici e soci che ci hanno lasciato un po di tempo fa.
Alle ore 10 il Sindaco Gabriella Ferranti scoprirà la targa che intitola la sala del Centro di Restauro Provinciale a Benedetto Angeli.
Benedetto (Betto), oltre che essere stato uno dei 5 promotori della nostra Associazione, ha sempre partecipato alla vita sociale e culturale del nostro paese con vero spirito di servizio, mirando sempre a quello che lui riteneva meglio per la comunità. E' stato anche grazie al suo appassionato e disinteressato impegno se oggi l'Associazione Geoarcheologica ed il movimento archeologico di Chianciano e di tutto il territorio può vantarsi degli strepitosi risultati ottenuti.
Alle ore 12 il Sindaco scoprirà la targa che dedica la Scuola di Musica ad Antonello Betti. Antonello è stato, oltre che uno dei più attivi esponenti della nostra Associazione, il vero motore socio-culturale della Chianciano degli anni 70-90: la mostra collettiva sui pittori Chiancianesi, la riscoperta delle tradizioni locali come la giudeata, l'attaccamento al museo etrusco, fino ad arrivare alla sua trascinante gestione dell'Istituto Musicale "Buonaventura Somma", un "agitatore" socio-culturale a tutto tondo.
Amici di cui sentiamo la mancanza...

giovedì 25 febbraio 2010

Sabato scorso la bella e coinvolgente conferenza sulle "scappatelle" degli dei, questa volta ci caliamo più sul sacro, ci aspetta, infatti, un nuovo interessante appuntamento al museo etrusco di Chianciano Terme: sabato 27 febbraio 2010 alle ore 17 Anna Morini della sezione didattica del Museo di Bologna ci parlerà di "Dal mito egizio alla religione romana" - In epoca ellenistica la religione egizia esce dai confini della terra dei Faraoni per diffondersi in tutto il Mediterraneo, e sulla scia dei commerci approda sulle coste della Campania per poi affacciarsi alle porte di Roma. Gli dei egizi che arrivano a Roma non sono quelli dell´antichissima tradizione faraonica, ma un ristretto gruppo di divinità frutto dell´elaborazione realizzata dai Greci, risultato di un sincretismo religioso avviato già da tempo. È attraverso la figura di Iside che la religione egizia si diffonde nel mondo romano, una dea dai tratti profondamente umani e vicina agli uomini, in grado di garantire una rinascita dopo la morte attraverso l´esperienza di iniziazione ai culti misterici. Dopo circa un secolo in cui si alternano favore e opposizione, gli dei egizi irrompono prepotentemente a Roma, e dopo la conquista dell´Egitto, con un contatto diretto con il paese del Nilo, si assiste ad un recupero della religione egizia più tradizionale. Contemporaneamente si diffonde in tutto l´Impero una vera e propria "egittomania", che è ancora oggi visibile nelle strade e nelle piazze di Roma.- Prima della conferenza, come consuetudine, sarà possibile gustare il nostro ormai famoso tè (degusteremo questa settimana il Twining Earl Grey, un Tè nero proveniente principalmente dalla Cina, aromatizzato al bergamotto, di carattere leggero e sapore delicato dal sentore di agrumi; può essere gustato con o senza latte. Adatto ad ogni momento della giornata) . Ad accompagnare il tè, confidando nell'ormai rinomato buon cuore dei nostri soci (speriamo vada bene anche questa settimana!!!), i dolci caserecci realizzati dai nostri soci e socie. La settimana scorsa abbiamo gustato la mantovana con i pinoli e la crostata con le noci di Anna Viti la pasticceria secca di Vanda Galli e la mantovana di Stella Severini. Per i meno "inglesi" un buon espresso caldo o un goccio di zibibbo.
Vi aspettiamo. posti a sedere 60